Microstorie -N.5-

Credente

Tom decise di rivolgere le proprie preghiere a Dio e le osservò allontanarsi, volare nel cielo ed essere inghiottite dalle nuvole.
Lampi e tuoni portarono l’annuncio: Dio aveva deciso di pisciargliele, le preghiere.
Un peccatore come un altro.

Nazifem

Jennifer si guardò allo specchio.
Il suo viso senza trucco era un affronto a quella società maschilista che vedeva nell’estetica la sua bandiera, così come i peli delle braccia e il lardo che fuoriusciva dai jeans.
Il demone la sentì deglutire. <<Quella sei tu, Jen!>>, sussurrò sinistro.
Jennifer scosse lentamente la testa. <<Non può essere>>.
Il demone la ignorò. <<Manca un’ultima cosa, non ricordi?>>.
Jennifer allora chiuse gli occhi, non riuscendo a mascherare una espressione di puro orrore: come un robot senza anima né volontà, tese il braccio destro e urlò <<Sieg Hiel>> dieci volte.
La videro uscire da casa per l’ultima volta, intenta a marciare verso la soluzione finale dei suoi diritti.

Pentimenti

Settimo giorno.
E’ buio, l’aria sa di chiuso e la superficie lignea sopra la mia testa è appena graffiata e scalfita. Ma è sempre lì.
Se avessi saputo tutto questo, nel testamento avrei specificato di essere cremato.

4 risposte a "Microstorie -N.5-"

Add yours

  1. L’ultima è strepitosa, ti scuote dentro. Io l’ho letta in due modi: o si parla di uno che non è morto e che purtroppo non può comunicare in nessun modo che è vivo, quindi avrebbe preferito essere cremato; oppure si parla di una persona che non poteva immaginare che dopo la morte ci fosse una sorta di “coscienza” che non ti permette di vivere, ma di pensare.

    Piace a 1 persona

    1. Grazie Palombaro! 😉

      Eh, amen, hai capito cosa mi sta torturando in questo momento: sostanzialmente l’eccessiva lunghezza della seconda mi ha dato fastidio mentre leggevo (dopo aver pubblicato).

      Pazienza! La lascerò così, e farò tesoro dell’ “errore”. 😀

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: